img

C’è sempre più bisogno di Cultura. Che vuol dire più bisogno di dialogo, di confronto, di rispetto. C’è sempre più bisogno di quelli che potremmo definire i “contadini” della Cultura, coloro che arano con pazienza il terreno, spesso troppo arido, delle nostre menti, e che vi seminano, con passione, idee ed emozioni uniche ed irripetibili. Che, solcando la terra, attraverso il loro sapere di tempi e stagioni, facciano fiorire un’Umanità nuova e vera. Ad essi è dedicato il Premio per l’Alto Impegno Culturale. Il Premio ha una formula particolare, poiché ad indicare e consegnare i riconoscimenti ai “prescelti” sono i premiati dell’edizione precedente.

I premiati: Alfonso Andria, Imma Battista, Barbara Cussino, Luciano Mauro, Marcello Napoli, Elisabetta Romano, Corrado Lembo, Luigina Tomay, Vincenzo Rubano, Peggy Borden, Valerio Falcone, Famiglia De Luca, Olga Marciano, Raffaele “Lello” Gaudiosi, Andrea Carraro, Francesco Arcidiacono, Luca Giordano, UNPLI Comitato provinciale Salerno, Premio Roberto Rossellini@Maiori, Giardino Segreto dell’Anima Tramonti, Tonia Willburger, Costantino Amatruda, Michele Ruocco (Il Sentiero dei Limoni), Le Ninfe della Tammorra, I Discede.